Privacy Policy

Congiuntura Confcommercio: crescita ferma a giugno

La produzione industriale ha registrato ad aprile, al netto dei fattori stagionali, una diminuzione dell’1,2% su base mensile, aumentando però su base annuale dell’1,9%. L’occupazione ha presentato, nello stesso mese, una crescita congiunturale dello 0,3%, e del’1,4% su base annua. A maggio il sentiment delle famiglie ha avuto un netto peggioramento con una diminuzione del 2,7% (m/m), mentre il clima di fiducia delle imprese manifatturiere è rimasto stabile nello stesso periodo. Significativo è risultato, invece, il miglioramento del sentiment delle imprese al dettaglio che ha registrato una crescita del 2,3% (m/m). In linea con queste indicazioni, si stima, per giugno 2018, una variazione congiunturale nulla del PIL mensile e una variazione tendenziale dello 0,9% (1,0% a maggio), confermando un ulteriore rallentamento rispetto al primo trimestre.  Nel secondo trimestre 2018 si prevede una crescita nulla del PIL in termini congiunturali, mentre il tasso di crescita tendenziale si attesterebbe all’1,0%.

Congiuntura Confcommercio giugno 2018