Privacy Policy

Il ministro Savona : “Come un incubo e come un sogno”

«Parlerò della mia attività di ministro quando sarà deciso l’orientamento del governo sui problemi da affrontare» dice più volte. Colma al limite della capienza, la sala della Stampa Estera accoglie Paolo Savona nella sua prima uscita pubblica da ministro per le Politiche Europee del governo Conte. L’occasione è la presentazione della sua autobiografia “Come un incubo e come un sogno” (Rubettino), dove espone le sue note tesi su Europa e euro che hanno agitato le acque della politica nella difficile gestazione del governo gialloverde tanto da «arrivare ad uno scontro istituzionale che viene studiato nelle università» sorride il ministro. Lo dice più volte, lo ripete alla stampa estera in Italia, presente in forze, specie quella tedesca: «Non solo l’euro ha aspetti positivi ma indispensabili. Se vuoi un mercato unico, devi avere una moneta unica. La mia posizione è che la costruzione è una costruzione limitata, che va perfezionata».

,