Privacy Policy Moda, Gallucci: entro il 2022 il piano che mira al rafforzamento del canale digitale ed entro il 2025 all’apertura a New York – Agenzia Data Stampa

Moda, Gallucci: entro il 2022 il piano che mira al rafforzamento del canale digitale ed entro il 2025 all’apertura a New York

Il Covid non ferma i piani di sviluppo di Gallucci (www.galluccishoes.it) una delle aziende di calzature ed accessori in pelle artigianali e totalmente Made in Italy preferite tra famiglie reali come quella svedese e quella belga, personaggi dello star system come Madonna, Jennifer Lopez e Sarah Jessica Parker e del mondo dello sport come Klay Thomson, Stephen Curry e Kevin Durant.

L’azienda, che ha lo stabilimento nelle Marche e lo showroom per i buyer internazionali a Milano in Piazza San Babila, entro il 2025 punta all’apertura di un atelier a New York e nel 2022 al rafforzamento del canale digitale. Il piano di sviluppo è stato presentato in anteprima dal direttore generale Gianni Gallucci in un’intervista a Mergermarket, la principale piattaforma di informazioni e analisi sull’ M&A e sui piani di crescita delle aziende, cresciuta a livello globale negli anni in cui ha fatto parte del Financial Times e oggi nel gruppo Acuris. Nell’articolo si evidenzia come l’azienda, che ha autofinanziato la sua espansione fino ad oggi, intende esplorare altri mezzi finanziari, considerando che nel 2022 potrebbe attingere al mercato del debito con l’emissione di un mini bond, e dal 2025 potrebbe optare per un’apertura a finanziatori strategici di minoranza. Il partner strategico beneficerebbe dell’expertise e della capacità produttiva di Gallucci portando allo stesso tempo un rafforzamento alla rete vendita internazionale che può aiutare l’azienda ad aumentare il proprio pacchetto clienti. “Negli ultimi tre anni- spiega Gallucci nell’intervista- l’azienda ha ricevuto due proposte di acquisizione da parte di fondi di investimento, ma dopo un’attenta considerazione Gallucci ha optato per una crescita indipendente. La ragione è che gli approcci erano percepiti come focalizzati più sugli aspetti finanziari che sulle caratteristiche specifiche di Gallucci. L’attenzione dell’azienda alla qualità del prodotto, alla ricerca e sviluppo e all’artigianato sono fondamentali, e rimarranno alla base del nostro fare impresa anche in caso di accordo con investitori esterni. Intendiamo crescere organicamente con un focus sui canali B2B e B2C e sulle campagne marketing, per aumentare la brand awareness. Il rafforzamento della piattaforma online sin da prima dell’emergenza COVID ha fatto sì che si siano registrate ottime vendite anche durante il periodo del lockdown e la stiamo continuamente implementando. Futuro capitale fresco verrà investito nell’atelier di New York per rafforzare i servizi di bespoke e su misura.”
 
Gallucci inoltre ha iniziato una partnership nel 2017 con la National Basket Association (NBA), ancora in essere, realizzando dei prodotti esclusivi per i giocatori per l’evento più divertente della stagione the “ALL STAR GAME” e nel 2020 ha fornito le scarpe dell’uniforme a tutti i giocatori del Cagliari Calcio della “Seria A” italiana, per il centenario della società. Azienda familiare fondata nel cuore del distretto calzaturiero marchigiano negli anni cinquanta dai fratelli Giuseppe e Mario Gallucci, si specializza rapidamente nella produzione di scarpe ortopediche per bambini. Successivamente negli anni sessanta l’azienda innova la produzione con calzature più attente alla moda mantenendo caratteristiche per scarpe sane e confortevoli. Oggi con la seconda generazione continua la tradizione, iniziando a produrre anche scarpe da adulto di alta qualità. L’azienda, con cinquanta dipendenti ed una distribuzione concentrata per la maggiore in Europa, Russia e Nord America, segue tutti i canoni della modernità industriale, è molto attenta alla salvaguardia dell’ambiente e delle persone, mantenendo sempre un know how di eccellenza, appreso da più di sessant’anni di esperienza.