Privacy Policy Primo Piano, economia: Recovery Plan e DL Agosto – Agenzia Data Stampa

Primo Piano, economia: Recovery Plan e DL Agosto

Infrastrutture, Pa digitale, innovazione. Ma anche investimenti green, Mezzogiorno, lavoro e fisco. La prima riunione del Ciae, il Comitato interministeriale per gli affari europei scelto dal governo come snodo per la preparazione del Recovery plan italiano, fa subito prendere forma a una lunga lista della spesa, a cui ogni ministero si affretta a dare il proprio contributo. Il primo problema, allora, nelle mani del premier Giuseppe Conte e del ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, sarà quello di individuare in fretta le priorità intorno alle quali disegnare il piano e di condividerle con il ricco elenco di pretendenti. Nel mentre, scoppia il caso delle imprese senza perdite che utilizzano la cassa integrazione. Più di un quarto delle imprese che hanno utilizzato la cassa integrazione nel primo semestre dell’anno «non hanno subito alcuna riduzione del fatturato». Lo ha spiegato ieri il presidente dell’Ufficio parlamentare di Bilancio, Giuseppe Pisauro, in audizione alle commissioni Bilancio di Camera e Senato, suggerendo che l’eventuale proroga della cassa per Covid-19 sia riservata solo «alle imprese in effettiva difficoltà». Nella audizione successiva il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, ha confermato il dato, aggiungendo che proprio per questo il governo introdurrà, insieme alla proroga fino a 18 settimane della cassa, dei paletti: in particolare, le aziende che non hanno subito un calo del fatturato (l’ipotesi allo studio è di almeno il 20% nel primo semestre rispetto allo stesso periodo del 2019) dovranno pagare un contributo per accedere alla cassa. I criteri più stringenti arriveranno con il decreto legge di agosto, col quale l’esecutivo metterà in campo nuove misure a sostegno dell’economia, coperte con un ulteriore aumento del deficit, che sarà votato oggi dal Parlamento

,