Privacy Policy Primo Piano, politica estera: May, uscire a testa alta – Agenzia Data Stampa

Primo Piano, politica estera: May, uscire a testa alta

La premier britannica Theresa May ha annunciato ieri ai deputati conservatori che lascerà l’incarico “per il bene del partito e del Paese se l’accordo di recesso da lei concordato con l’Unione Europea sará approvato. La May vuole andarsene a testa alta dopo aver mantenuto la promessa di rendere la Brexit realtà e ha compreso che deve essere un altro leader a condurre la seconda fase dei negoziati con la Ue. “Ho ascoltato molto chiaramente l’umore del gruppo parlamentare — ha detto la May in una sala stipata all’inverosimile, mentre fuori i giornalisti si accalcavano nel corridoio —. So che c’è il desiderio di un nuovo approccio, e una nuova leadership, nella seconda fase dei negoziati sulla Brexit: e io non mi metterò di traverso. Ma prima dobbiamo far passare l’accordo e portare a compimento la Brexit. Sono pronta a lasciare il mio posto prima di quanto intendessi, in modo da fare ciò che è giusto per il nostro Paese e il nostro partito. Chiedo a tutti in questa stanza di appoggiare l’accordo, così che possiamo compiere il nostro dovere storico: dar corso alla decisione del popolo britannico e lasciare l’Unione Europea in maniera ordinata”. Il leader dell’opposizione Jeremy Corbyn ha dichiarato che l’annuncio della premier è la prova che ha sempre agito “non per principio o per l’interesse nazionale ma per gestire questioni interne di partito”.

,