Privacy Policy

Primo Piano, politica estera: Usa: stop ai Boeing «737 Max»

Dopo il no del Canada, i voli con il Boeing 737 Max 8 ieri, per alcune ore, sono stati vietati in tutto il mondo, ma non negli Stati Uniti. Alla fine Trump ha rinunciato alla difesa a oltranza del colosso dell’aviazione Usa annunciando dalla Casa Bianca che verrà emesso un «ordine di emergenza» per «lasciare a terra i 737 Max 8, i 737 Max 9 e tutti gli altri aerei collegati a questi modelli». Ha aggiunto che sia la Federal Aviation Administration che Boeing «sono d’accordo» con la sua decisione. «Ogni aereo in volo continuerà fino al raggiungimento della destinazione e poi rimarrà a terrà». Fino a nuovo ordine dunque è vietato in tutto il mondo volare con il nuovo jet a medio raggio di Boeing. Decisione seguita allo schianto del volo 302 dell’Ethiopian Airlines di domenica, dove sono morte tutte le 157 persone a bordo. Incidente simile al primo avvenuto su un 737 Max 8, operato da Lion Air, in Indonesia, lo scorso ottobre, nel quale morirono 189 persone. In entrambi i casi il crash è avvenuto pochi minuti dopo il decollo. Il ceo di Boeing Dennis A. Mullenburg poche ore prima aveva telefonato al presidente Trump «per rassicurarlo sulla sicurezza dei 737 Max». Ma la telefonata non è stata sufficiente. E nel giorno in cui il presidente degli Usa Trump impone lo stop al velivolo anche nel suo Paese, l’esame delle due scatole nere del Boeing 737 Max 8 di Ethiopian Airlines, diventa un caso internazionale. La compagnia aerea africana insiste perché gli apparecchi – che registrano i dati di volo e le voci dei piloti – siano ripuliti e decifrati in Europa. La Germania, prima scelta di Addis Abeba, sostiene di non avere il software necessario per l’estrazione dei dati. Ma è la Francia a chiudere la partita, annunciando in serata di essere pronta a ricevere oggi i dispositivi. La decisione irrita parecchio gli americani: il costruttore (Boeing), l’ente federale dell’aviazione (Faa) e gli investigatori dell’Ntsb. La partita è diventata finanziaria e politica, non solo tecnica.

,