Privacy Policy

Primo Piano, politica interna: Emilia, Salvini all’attacco

 «Se vinciamo in Emilia salta il Pd e quindi il governo. M5S è già finito». Dopo l’Umbria, Salvini punta a fare filotto. Questa sera al Paladozza di Bologna aprirà quella che definisce «la battaglia della vita». Sarà una campagna elettorale a tappeto, mobilitati tutti i parlamentari. «Hanno fatto una polemica sull’arrivo dei lombardi, hanno soltanto paura. La verità è che Conte non potrà metterci la faccia dopo l’Umbria. Cadranno subito», ha spiegato il Capitano ai suoi prefigurando il big bang del governo. Domani, il ministro degli Esteri Di Maio vedrà i delegati regionali di Emilia-Romagna e Calabria, ma non sa ancora se riuscirà a imporre la decisione di non correre con il simbolo M5S, per non danneggiare ulteriormente la battaglia degli alleati di governo. Quello che sostiene in queste ore parlando con chi gli è fedele, è che il timore di Zingaretti di perdere l’Emilia-Romagna non riguarda tanto il Pd quanto la sua leadership.

,