Privacy Policy Primo Piano, politica interna: ipotesi “governissimo” – Agenzia Data Stampa

Primo Piano, politica interna: ipotesi “governissimo”

L’inciucio non c’è. Ma dietro le smentite ufficiali e le polemiche sul «governissimo», evocato a gran voce dalla Lega per contrastare le pesanti conseguenze del coronavirus sull’economia italiana, Salvini e Renzi sembrano spinti dallo stesso desiderio: mandare a casa il premier. Il primo Matteo lo grida ai quattro venti («Conte è inadatto») e il secondo Matteo, se pure non lavora alla spallata in asse con il leader del centrodestra, non si strapperebbe i capelli. Per il fondatore di Italia Viva, Conte ha sbagliato la gestione dell’emergenza. E se nella Enews di due giorni fa aveva criticato «gli errori di comunicazione» che «hanno prodotto un danno enorme all’estero, oltre che in Italia», ora pensa a un «esecutivo con dentro tutti» e rimanda la resa dei conti: «Quando l’emergenza sarà rientrata parleremo del futuro del governo». Non si è parlato di Esecutivi istituzionali, né di Governo attuale o di future maggioranze nel colloquio tra Matteo Salvini e il presidente Mattarella. È la prima cosa che vogliono rimarcare al Quirinale per sgombrare subito il tavolo da ricostruzioni che accreditano un coinvolgimento del capo dello Stato nelle manovre politiche di cui si parla in questi giorni in Transatlantico.

,