Privacy Policy

Turismo, Uncem: 2019 anno del turismo lento

Sarà all’insegna di itinerari lenti,   intelligenti e sostenibili il turismo dell’anno appena iniziato. Un

 turismo, sottolinea l’Uncem, “dedicato a chi vuole viaggiare in Italia  a passo lento. Quello che in montagna conosciamo benissimo. Passo  lento e corto. Verso l’alto”.  L’Unione Nazionale Comuni comunità montane ha valutato che “il 2019  Anno del turismo lento è un ulteriore modo per valorizzare i territori  italiani meno conosciuti dal turismo internazionale e rilanciarli in  chiave sostenibile favorendo esperienze di viaggio innovative”. A  cominciare dai treni storici a alta panoramicità, agli itinerari  culturali, ai cammini, alle ciclovie, ai viaggi a cavallo. Pensiamo, evidenzia l’Unione degli enti  montani, ai treni storici: 130 mila turisti nel biennio 2016-17 (in  crescita del 45% sul biennio precedente) hanno viaggiato a bordo di  uno dei treni d’epoca di Fondazione Fs Italiane sulle nove linee  ferroviarie riattivate ad hoc per un totale di 600 chilometri. O  ancora le località montane scelte dagli studenti delle scuole come  “viaggio d’istruzione” o dalla terza età per relax e piacevoli  soggiorni.       L’Uncem ritiene infine che investire sul turismo sostenibile sia “una  strategia di sviluppo che ha come fine la tutela e la riproposizione  innovativa di luoghi, memorie, conoscenze e artigianalità che fanno  del nostro Paese un luogo unico .